Shuai Jiao

Shuai Jiao 摔跤  è il termine relativo all'antica giacca che combina lo stile Kung-Fu di Pechino, Tianjin e Baoding della provincia di Hebei nella pianura del nord della Cina, che era codificato da Shan Pu Ying (善 撲 营 Il battaglione di eccellenza nel catturare) del Nei Wu Fu (内務府, Unità di amministrazione interna del Dipartimento di casa imperiale). Nell'uso moderno è anche il termine generale cinese mandarino per qualsiasi forma di wrestling, sia all'interno che all'esterno della Cina. Come nome generico, può essere usato per coprire vari stili di lotta praticati in Cina sotto forma di un sistema di arti marziali o uno sport. L'arte fu introdotta nella Cina meridionale nell'era repubblicana (vedi Repubblica di Cina (1912-1949)) dopo il 1911.

La parola "shuai", sta per "buttare a terra", mentre "jiao" può essere uno dei due caratteri: il primo e il più vecchio, 角, sta per "corni" e il secondo e recente, 跤, sta per "lottare o viaggiare usando le gambe". Nel cinese moderno Shuai Jiao è sempre scritto usando i personaggi più recenti 跤, e dovrebbe essere tradotto come "da buttare a terra attraverso il wrestling con le gambe". L'uso del personaggio 角 è dovuto al fatto che nella prima forma di Shuaijiao i giocatori indossavano l'elmo con le corna e l'intestazione della testa era consentita. Questa forma di Shuaijiao è chiamata 'Ciyou Xi'.