Wú Tàijí quán - 1a parte: le origini

Tàijí quán stile Wú
吳氏 太極拳


Lo stile di Taiji Quan della famiglia Wú: 吳家 wújiā o 吳氏 wúshì è ad oggi tra i più popolari al mondo, ed è il quarto stile in ordine cronologico di sviluppo.
Questo stile è diverso dallo stile 武氏, fondato da Wǔ Yǔxiāng 武禹襄.

Storia - 1a fase
Wú Quányòu 吴全佑 (1824-1902) era un ufficiale cadetto dei Manciù nel campo dello Stendardo Giallo nella Città Proibita a Pechino e anche un ufficiale ereditario della Brigata delle Guardie Imperiali.
A quel tempo, Yáng Fúkuí 杨福魁 (Yáng Lùchán) era istruttore di arti marziali nelle Guardie imperiali, dove insegnava Tàijí quán, e nel 1850 Wú Quányòu divenne uno dei suoi studenti.

Wú Quányòu, essendo un ufficiale di grado medio, non poteva ricevere l'insegnamento completo riservato agli ufficiali di alto livello e alla classe nobiliare.
Di conseguenza nel 1870, fu chiesto a Wú Quányòu di diventare il discepolo di Yáng Bānhóu 楊班侯, il figlio adulto più grande di Yáng Lùchán, anch'esso istruttore dell'esercito Manciù.
In quel periodo Yáng Bānhóu ebbe come allievo anche Wǔ Yǔxiāng, creatore dell'altro stile Wǔ.


Storia - 2a fase
Quando Wú Quányòu si ritirò dall'esercito (1880 ca), fondò una scuola a Pechino integrando la forma lunga di Yáng Lùchán e la forma breve di Yáng Bānhóu creando la propria forma personale di Taiji Quan, ma senza identificare tale stile con la famiglia Wú, tanto da essere considerato un prosecutore dello stile Yáng .
La scuola di Pechino di Wú Quányòu ebbe successo.

Tra i suoi discepoli ci furono:
  • suo figlio: 吴鉴泉  Wú Jiànquán - fondatore dello stile Tàijí Quán Wú
  • 郭松亭 Guō Sōngtíng
  • 王茂齋 Wáng Màozhāi
  • 夏公甫 Xià Gōngfǔ
  • 常遠亭 Cháng Yuǎntíng
  • 齊閣臣 Qí Géchén
Di questi insegnanti scriverò nel prossimo articolo.

Si diceva che le abilità di Wú Quányòu fossero eccezionali, specialmente nell'area dell'energia "neutralizzante" (化勁 huà jìn ), e combatté a lungo contro i briganti in città vincendo ogni scontro anche contro più avversari.
Si racconta che Wú Quányòu fosse un uomo generoso con alti valori morali uniti alle sue straordinarie capacità. Non usò mai la sua forza contro le persone deboli, ma mostrò sempre la sua gentilezza verso gli altri.

Un giorno, Wú Quányòu andando al mercato, vide un soldato prendere cibo da un venditore senza pagare il commerciante. Quando il venditore chiese al soldato di pagarlo, il soldato iniziò a picchiare il povero uomo. Wú Quányòu intervenne per fermare il soldato, ma questi pensando che il Maestro fosse un debole gli sferrò un pugno e un calcio. Il soldato improvvisamente scoprì che lui stesso era "come una mantide religiosa che cercava di abbattere un albero", e cadde a terra senza che Wú Quányòu si fosse mosso di un pollice.
Wú Quányòu  ammonì il soldato dicendogli che non si dovrebbero mai usare le abilità marziali per maltrattare persone innocenti.

Al tempo di Wú Quányòu, gli artisti marziali si sfidavano spesso con o senza preavviso.
A causa della sua morbidezza, lo stile Wú fu spesso scambiato per un'arte marziale debole. Un pomeriggio, Wú Quányòu stava leggendo nella sua stanza quando fu informato che un ospite sconosciuto era venuto per incontrarlo.
Wú Quányòu si recò nel cortile per salutare l'uomo. L'ospite abbassò il corpo come per inchinarsi a Quányòu , e questi restituì il saluto, ma in quel momento, l'ospite si alzò improvvisamente in aria, cadendo all'indietro e atterrando lontano. Tutte le persone nella stanza furono scioccate da questa uscita a sorpresa, ma la verità era che l'ospite aveva usato una tecnica marziale nota come "il pugno d'acciaio" per attaccare il ventre di Quányòu mentre faceva finta di inchinarsi!

references: 
https: //www.2jiapu.com//diangu/diangu-20170612-12711.html
http://www.wustyle.com/